Sala studio

L’accesso all’aula di studio è libero e gratuito. Lo studioso è tenuto a compilare una domanda di ammissione, nella quale dovrà indicare i motivi della sua ricerca. Al momento dell’ammissione il responsabile di sala studio controllerà e verificherà che i documenti richiesti siano liberamente consultabili, offrendo un’ assistenza qualificata all’utente per poter reperire tutte quelle informazioni e notizie utili per le sue ricerche.
Lo studioso potrà consultare gli inventari, i repertori, gli indici, oppure la Guida Generale degli Archivi di Stato, nella quale sono descritti i vari fondi conservati negli Archivi di Stato Italiani al fine di avere un ampio panorama della documentazione esistente.
L’utente potrà avvalersi del servizio interno di fotoriproduzione compilando l’apposita richiesta , le fotocopie verranno rilasciate dietro pagamento della tariffa prevista. E’ possibile eseguire con mezzi propri fotografie dei documenti, a condizione che vengano depositati i negativi. In caso di pubblicazione di fac-simili dovrà essere richiesta apposita autorizzazione, secondo le modalità previste dal servizio.
Nella sala di studio è possibile consultare anche i volumi della Biblioteca, una raccolta di libri e opuscoli di natura storico- archivistico, essi sono di supporto agli studiosi per le loro ricerche. E’ a disposizione un catalogo anche informatizzato delle pubblicazioni, ma solo per i settori di “storia regionale e “storia locale”. E’ escluso il prestito esterno.