La città di Bergamo nel catasto Lombardo Veneto

La galleria fotografica presenta le mappe del catasto attivato in periodo Lombardo Veneto (1815-1859) del comune censuario di Bergamo città, che comprende città alta con la cinta delle mura venete e parte della città bassa, coincidente con l’abitato urbano delimitato dalla cinta delle cosiddette “muraine”.
Il catasto comunemente denominato Lombardo Veneto, più correttamente Censo stabile austriaco, andò in conservazione, cioè fu attivato. nel 1853 al termine di lunghe operazioni di rilevazione e stima del territorio che – nelle zone precedentemente soggette a Venezia, e quindi prive di catasto teresiano – aveva preso avvio in periodo napoleonico (1805-1814) (Censo provvisorio) con la prima rappresentazione grafica di tipo geometrico particellare del territorio.
Sono qui presentate, per ciascun foglio di mappa di Bergamo città, le tre soglie cronologiche del medesimo catasto: 1853 (mappe di attivazione), e successivi aggiornamenti al 1876 e al 1895.

Progetto: Mauro Livraga

Realizzazione: Lucia Citerio

Referenze fotografiche: Stefano Muratori

Referenze informatiche: Barbara Feltre, Carmelo Ventre